La città di Nora

Questo è il tempio principale di Nora che io ho onorato in segno di pace…
Saba figlio di Milkaton.

Nora è uno dei siti archeologici più importanti della Sardegna, fondata dai fenici fra il IX e l’VIII secolo a.C.
Attualmente le stratificazioni del periodo fenicio-punico sono sovrastate dalle rovine risalenti alla dominazione dei romani che, conquistata nel 238 a.c., la elessero a “municipium”, donandole il massimo splendore.
L’area si trova nella punta del Capo Pula, dove sorgeva l’antico porto utilizzato fin dal principio come approdo
per il commercio con tutto il mediterraneo.
Qui è stata rinvenuta la prima scrittura del nome Sardegna – SHRDN, la Sardegna degli Shardana, uno dei mitici popoli del mare, leggendari navigatori dei quali si trova menzione nella bibbia e nell’antico Egitto.
Sulla spiaggia di Nora si trova la piccola chiesetta di Sant’Efisio, meta di fedeli e curiosi visitatori
in particolare dal 1° al 4 maggio di ogni anno, per la famosa sagra di Sant’Efisio.

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi